Ospf Area

22 Giu
2009

In OSPF è possibile raggruppare reti contigue ed host in aree. Quando non ci sono aree configurate, tutti i router hanno una copia dello stesso link-state database quindi la stessa visione del grafo della rete. Con la suddivisione in aree, invece, ognuna di esse avrà all’interno il suo link-state database (il proprio grafo). Una versione di base dell’algoritmo OSPF verrà eseguita all’interno di ogni area.
La topologia dell’area è invisibile all’esterno dell’area stessa e nello stesso tempo i router all’interno di un’area non sono a conoscenza della topologia dei router esterni all’area. Questo isolamento dell’informazione sulla topologia di rete rende OSPF molto scalabile e permette di ridurre il traffico generato nel caso di reti di grandi dimensioni. Le aree in cui è diviso il sistema autonomo sono collegate tra di loro da un area speciale detta backbone (area di dorsale). Essa ha il compito di distribuire le informazioni di routing tra le aree. Non è obbligatorio che essa sia continua fisicamente, la si può rendere tale attraverso link virtuali i quali faranno parte a tutti gli effetti dell’area di backbone. Ad ogni area è associato un identificativo(ID) di 32 bit. L’area di backbone ha id=0.0.0.0 (L’ID delle aree è espresso usando la classica sintassi utilizzata per gli indirizzi IPv4). Nell’area di backbone sono inclusi tutti i router che non appartengono a nessun altra area e quelli che appartengono a più di un’area (border router).
Il partizionamento in aree crea due tipi di routing:

  • Routing intra-area se sorgente e destinazione appartengono alla stessa area;
  • Routing inter-area se sorgente e destinazione appartengono ad aree differenti.

Il routing inter-area si realizza facendo routing intra-area all’interno dell’area della sorgente, routing intra-area all’interno dell’area della destinazione e instradando il datagramma dall’area sorgente all’area destinazione attraverso l’area di backbone. Ogni router è identificato da un router id di 32 bit (es. il più piccolo degli indirizzi delle sue interfacce). I router possono essere classificati in:

  • Internal Router: router con tutte le interfaccie appartenenti alla stessa area;
  • Area Border Router (ABR): router con interfaccie appartenenti ad aree diverse;
  • Backbone Router: router con interfaccie appartenenti alla backbone router;
  • Autonomous System Boundary Router (ASBR): router che scambia informazioni con altri sistemi autonomi. Esso propaga informazioni di routing all’interno del sistema autonomo. I percorsi verso ogni ASBR sono noti a tutti i router del sistema autonomo. Qualunque router del sistema autonomo può svolgere il ruolo di ASBR (Non deve necessariamente essere un router appartenente alla backbone area).

Gli ABR e i router connessi alle reti che non appartengono a nessun area sono Backbone Router.

Comment Form

top